Cuatroochenta Italia apre la sua nuova sede nel prestigioso PoliHub di Milano

La seconda migliore incubatrice di start up in Europa e la quinta nel mondo, secondo il ranking Top 25 di UBI Global, azienda di consulenza leader nell’analisi delle performance degli incubatori d’impresa a livello mondiale. Stiamo parlando di PoliHubPolitecnico di Milano, l’università tecnologica più prestigiosa d’Italia dove Cuatroochenta, insieme al Country Manager Italia Andrea Piccone, ha aperto la nuova sede italiana per

App per la salute: perché spopolano, cosa risolvono e come identificare le più affidabili

I piccoli e discreti braccialetti intelligenti con cui andiamo a dormire o che indossiamo per fare sport, collegati alle app che ci informano costantemente su quanto riposiamo o su quante calorie bruciamo, sono l’esempio più lampante di quanto il mondo dell’e-health sia ormai parte delle nostre vite e delle nostre abitudini quotidiane.

App ibrida o nativa? Dipende

Al momento di sviluppare un’applicazione, molte aziende si pongono questa domanda: è meglio una app ibrida o una nativa? C’è una sola risposta possibile ed è quasi scontata: dipende.  Non c’è una scelta giusta e una sbagliata, bisogna individuare quella che si adatta meglio al caso specifico.  

480interactive lancia una nuova versione, con funzioni ottimizzate per il marketing dei contenuti

 

Il software per creare app senza programmazione sviluppato da Cuatroochenta risponde alle esigenze del mercato in tema di esperienza dell’utente e adattabilità dei formati con un importante pacchetto di potenziamento. La nuova versione 4.7 di 480interactive, che conta già 25.000 utenti in tutto il mondo ed è particolarmente apprezzata in America Latina

Ad Alicante viene presentata Moviltik, la app che semplifica la vita dei conducenti e raccoglie dati per migliorare la mobilità

Una app che migliorerà la vita quotidiana degli utenti e che ha un grande potenziale futuro grazie ai big data. Così è stata presentata Moviltik durante la “II Jornada sobre Movilidad Inteligente. La movilidad en un click“(II Giornata sulla mobilità intelligente. La mobilità in un click), promossa dalla cattedra di mobilità dell’Università di Alicante sponsorizzata da Vectalia; al centro dell’incontro, l’apporto delle nuove tecnologie per una mobilità migliore e più sostenibile nelle principali città della Comunità Valenzana.  La app sviluppata da Cuatroochenta con il supporto di Pavapark e Vectalia, che punta a diventare uno standard per i parchimetri virtuali a livello nazionale,

Cuatroochenta selezionata per il primo “ambiente pre-mercato” teso a favorire il lancio in borsa delle nuove start-up

Il gruppo Bolsas y Mercados Españoles (BME) e l’associazione di business angels Big Ban Angels hanno selezionato Cuatroochenta per il loro primo “ambiente pre-mercato”, creato per migliorare l’accesso delle start-up agli investimenti privati attraverso il mercato borsistico. Siamo stati scelti fra circa 30 candidati insieme ad

11 principi chiave dell’educazione digitale per un uso intelligente dei telefoni cellu

Come possiamo assicurarci che il cellulare sia al nostro servizio e non viceversa? Quando e come dobbiamo insegnare ai nostri figli ad usare smartphone e tablet? Sono domande che gli utenti si pongono con sempre maggiore insistenza, così come sono sempre più frequenti i messaggi che ci arrivano sulla cosiddetta “dipendenza da smartphone”. Tuttavia, è chiaro che i dispositivi mobili rappresentano uno strumento (potentissimo, questo è vero) del cui uso nel bene o nel male siamo noi i responsabili.

La comunicazione interna in formato app: il caso di Bodegas Torres

Come fa il personale di una grande azienda a condividere idee, tendenze del settore o informazioni sulle mosse della concorrenza? Come stabilire una comunicazione creativa e agile, che favorisca la spontaneità? Bodegas Torres ha raggiunto l’obiettivo con una app semplice e divertente che funziona come un social network interno.

La app di incident managment Sefici chiude con successo il round di finanziamento mentre la fabrica di SEAT a Martorell ne comincia il suo utilizzo

La linea SEAT di Martorell che ha introdotto Sefici per l’incident managment. Foto: SEAT Martorell.

Il nuovo anno ha portato un importante riconoscimento ad uno dei prodotti Cuatroochenta con maggior potenziale. Sefici ha infatti chiuso con successo la sua ultima fase di finanziamento con l’ingresso di diversi investitori e aziende di settori strategici, oltre al riconoscimento dell’ENISALa app di incident management attraverso messaggeria istantanea, sviluppata da Cuatroochenta e promossa da Blast Off Partners, si afferma come startup di riferimento nel settore, e inizia ad essere utilizzata in aziende leader come la fabbrica di automobili SEAT a Martorell.

Da dove viene il latte che bevi? Un’esperienza in realtà virtuale per collegare brand e consumatori

Un’esperienza in realtà virtuale con un video a 360° in cui l’utente sale su una Jeep e accompagna un allevatore durante una visita ai suoi pascoli per conoscere l’origine del nuovo Leche Eroski (latte Eroski) dei Paesi Baschi e della Navarra: è questo l’ultimo progetto del Brand Games Studio di Cuatroochenta, sviluppato attraverso l’agenzia pubblicitaria Ros con il materiale registrato da Micrea.

Lo Spain Tech Center dell’ICEX di San Francisco seleziona Cuatroochenta per il proprio immersion program nella Silicon Valley

Cuatroochenta_equipo 2015

La app di incident management attraverso messaggeria istantanea (Sefici), gli strumenti per creare applicazioni senza necessità di programmazione (480interactive) e il nuovo dipartimento di videogiochi, realtà virtuale e aumentata (Brand Games Studio) di Cuatroochenta viaggeranno dal 7 al 18 novembre nel centro dell’innovazione tecnologica mondiale per una full immersion nel suo ecosistema imprenditoriale. Siamo stati selezionati dallo Spain Tech Center (STC) per partecipare al loro Immersion Program nella Silicon Valley.

Come si fa una app? Il metodo Cuatroochenta

How to make an app

Qual è il percorso tra una bella idea e una app che la gente desideri o della quale abbia bisogno nel proprio cellulare o tablet? Nel 2014 abbiamo provato a spiegare con un video come trasformare un sogno in una app, per dimostrare che siamo un team di lavoro multidisciplinare che si prende cura di tutto il processo di sviluppo di una applicazione mobile, dalla sua nascita al download. Durante la realizzazione dello spot abbiamo infatti provato a simulare una macchina per fabbricare app, cercando di creare un alone di mistero. Ma la realtà, si sa, è molto più semplice. Il segreto di una buona app,

Cuatroochenta crea il dipartimento Brand Games con la collaborazione del Corso di laurea in Videogiochi della UJI

departamento-vr-480

Oxana Vorobieva, Alejandro Sanz (con occhiali vr), Jorge Varea e Jordi Calvet, nell’uffico di Cuatroochenta nel parco tecnologico dell’università di Castellón.

Esplorare le possibilità della realtà virtuale e aumentata e delle esperienze immersive applicate all’azienda privata in modo sistematico per clienti esistenti o futuri. È questo l’obiettivo per il quale Cuatroochenta ha creato un dipartimento specifico, grazie all’esperienza del suo direttore tecnico Sergio Aguado, inserendo quattro studenti dell’ultimo anno del Corso di laurea in Design e Sviluppo di Videogiochi dell’università Jaume I di Castellón

#VERANEAPP

Enjoy this summer everything Cuatroochenta still cannot turn into an app. Express it to the maximum!

 

#VeraneApp

Creativity and direction: El Hombre Ola.

Actor: Fernando San.

Photography: Asís G. Ayerbe

Production: El Hombre Ola y Carlota Vázquez

Come monetizzare una app?

Come posso guadagnare o monetizzare la mia applicazione mobile? È una domanda che i nostri clienti ci fanno spesso e, nonostante la prima risposta sia la solita (ovvero: “dipende”), l’esperienza di Cuatrochenta nello sviluppo di app e le pubblicazioni attraverso 480interactive ci hanno portato a definire la seguente lista di possibili risposte. Sempre aperte e in fase di evoluzione: il mercato delle app è molto duro e la competitivo, perciò è necessario aguzzare l’ingegno. La cosa più importante è porsi il problema per tempo, in fase di concettualizzazione della app, considerando  le sue caratteristiche e senza imporre alcun modello forzatamente.